Streptococchi beta-emolitici

//Streptococchi beta-emolitici

Streptococchi beta-emolitici

Gli streptococchi beta-emolitici comprendono ceppi batterici più virulenti e che con maggior frequenza determinano le infezioni umane. Queste infezioni sono caratterizzate prevalentemente da lesioni suppurative che in alcuni casi si presentano con un quadro distintivo proprio come la scarlattina mentre in altri casi danno sintomatologia clinica non distinguibile da quella determinata da altri patogeni come gli ascessi o le infezioni di ferite.

Di particolare interesse clinico e’ lo streptococco beta-emolitico di gruppo A o Streptococcus pyogenes che, nel caso produca la tossina eritrogenica, provoca esantema puntiforme generalizzato e la malattia prende il nome di scarlattina.

Anche piccolissime concentrazioni di antibiotico nel campione possono inibire la crescita dei germi. Si consiglia la sospensione di qualsiasi terapia antibiotica almeno 6-8 giorni prima del prelievo.

Esami collegati: TASL

2018-03-05T15:30:48+00:00