Saluslab S.r.l.

Carta dei Servizi

SALUS nasce come Laboratorio di analisi Cliniche autorizzato ed operante dal 2 febbraio 1976 nella sede di via Lecce, 7, Frosinone, e da sempre accreditato con S.S.N..Ora si è aggiunta la nuova sede di Viale Parigi, sempre a Frosinone, che è autorizzata a gestire oltre che un moderno Laboratorio di Analisi Cliniche, un Poliambulatorio specialistico e un avanzatissimo Centro di Diagnostica per Immagini. Ambedue le sedi sono Certificate per il Sistema Qualità ISO 9001:2008. La SALUS è' direttamente amministrata e supervisionata dal Dott. Paolo Nisini.

Il personale specializzato è sempre disponibile per informazioni e chiarimenti, in riferimento anche a particolari metodiche di indagini.
Il Laboratorio " SALUS " è in grado di svolgere un servizio diagnostico per il paziente, grazie a personale tecnico e laureato di provata esperienza e competenza, utilizzando gli strumenti più nuovi, le tecnologie più avanzate e un sofisticato sistema computerizzato di elaborazione, archivio e trasmissione dati.

Le aree tecniche del nostro Laboratorio Analisi riguardano:

  • - Allergologia
  • - Andrologia
  • - Biochimica Generale
  • - Biochimica Ormonale 
  • - Biologia molecolare
  • - Breath Test al lattosio
  • - Chimica Clinica
  • - Citologia
  • - Coagulazione
  • - Curve da Stimolo
  • - Ematologia
  • - Farmacologia
  • - Immunologia
  • - Intolleranze Alimentari
  • - Istologia
  • - Markers tumorali
  • - Microbiologia
  • - Oncologia
  • - Pap Test
  • - Peptina Test
  • - Parassitologia
  • - Ricerca Helicobacter Pylori
  • - Sierologia
  • - Tossicologia / Droghe
  • - Virologia

Il laboratorio analisi partecipa al Controllo di Qualità Interlaboratorio (V E Q) con DICOCARE - Medical Systems ed effettua giornalmente controlli di Qualità Intralaboratorio (art.12 L.R. 70/79 e art.14 DPCM 10/2/84).

La nuova sede del SALUS offre un servizio di poliambulatorio specialistico e di diagnostica strumentale non convenzionata.

Le specialità mediche sono:

  • - Angiologia
  • - Cardiologia (Ecg, EcocardiocolorDoppler, Holter Pressorio)
  • - Centro Diabetologico
  • - Centro di Dietologia
  • - Centro per la Menopausa
  • - Centro Urologico
  • - Dermatologia (Epiluminescenza)
  • - Ematologia
  • - Endocrinologia
  • - Ginecologia (Pap Test)
  • - Medicina Legale
  • - Oculistica
  • - Otorinolaringoiatria
  • - Ortopedia

Le aree tecniche della Diagnostica per Immagine riguardano:

DIAGNOSTICA ECOGRAFICA

  • Internistica
  • Pediatrica
  • Cardiologica
  • Ginecologica Endovaginale e Sovrapubica
  • Ecocolor-Doppler Vascolare
  • Urologica (tranrettale multiplanare)
  • Osteoarticolare

DIAGNOSTICA SENOLOGICA INTEGRATA

  • Visita senologica
  • Mammografia Digitale bassa dose
  • Ecomammografia
  • Interventistica Senologica

MINERALOMETRIA OSSEA COMPUTERIZZATA (MOC met. DEXA)

  • Total Body
  • Body Composition

RADIOLOGIA DIGITALE low dose

  • Ortopedica
  • Pediatrica
  • Contrastografie
  • Isterosalpingografia

RADIOLOGIA ODONTOIATRICA

  • Ortopanoramiche Digitali
  • Telecranio con craniostato
  • Art. Temporo -Mandibolare (ATM)
  • TC Dentalscan
  • TC per impiantologia con DIMA

TOMOGRAFIA ASSIALE COMPUTERIZZATA (TAC) SPIRALE MULTISTRATO 32/s

 

Orari

Le due sedi del  "SALUS" operano a Frosinone in Via Lecce n°7 e Viale Parigi n°3 con il seguente orario di apertura:

Via Lecce n°7 

  • - Dal lunedì al venerdì : 7.30 - 13.00; 15.30 - 19.00
  • - Sabato: 7.30 - 13.00

 Viale Parigi n° 3,5

  • Dal lunedì al venerdì : 7.30  19.30 Orario Continuato
  • Sabato: 7.30 - 13.00     15,00-18,00

Elenco del personale operante

  • - Dott. Nisini Paolo
  • - Dott. Nisini Alberto
  • - Dott. Nisini Ottavio
  •  -Dott.Ing Nisini Eugenio
  • - Dott.ssa Cipriani Giovanna
  • - Dott. Di Rienzo Sandro
  • - Dott.ssa Sarandrea Nadia
  • - Dott. Ranaldi Silvia
  • - Boccitto Mario
  • - Popolla Enzo
  • - Macciocchi Donatella
  • - Tagliaferri Raffaela
  • - Fontana Silvana
  • - Carlesi Martina
  • - Gori Elisabetta
  • - Pompili Aurelia
  • - Lella Loredana
  • - Fiorini Assunta
  • - Magnanimi Roberta
  • - Del Monte Maria
  • - Ceccarelli Vincenzino

Servizi

1. Accettazione

Gli utenti  che accedono al laboratorio analisi convenzionato in via Lecce 7 devono munirsi di richiesta medica completa di dati anagrafici, codice fiscale, eventuale esenzione, tipo di prestazioni da eseguire, timbro e firma e documento di identità.
I cittadini non esenti sono tenuti al pagamento del ticket prima dell'esecuzione delle prestazioni secondo le tariffe vigenti. E' possibile accedere al servizio di analisi cliniche anche privatamente. I pagamenti si possono effettuare mediante contanti, bancomat, e carte di credito.

I dati sensibili dell'utente sono trattati secondo la legge della privacy 196/03 e successive modifiche e vengono forniti dal cliente solo in seguito alla deposizione di una firma con cui si autoprizza il Salus al trattamento degli stessi.

Il personale specializzato è sempre a disposizione per informazioni e chiarimenti in riferimento a particolari metodiche di indagini anche per via telefonica o mezzo e-mail attraverso l'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

2. Prenotazione

Gli utenti accedono alle prestazioni senza bisogno di prenotazione.
La prenotazione è necessaria solo per le sottoindicate prestazioni:

  • - curve da stimolo al TRH
  • - tampone vaginale
  • - Pap test
  • - ricerca diretta Clamidia
  • - tampone ginecologico
  • - tampone uretrale
  • - test del respiro (Breath test)
  • - test al lattosio

Per le indagini di diagnostica per immagine e per le visite specialistiche è necessario prendere appuntamento in modo da evitare attese indesiderate all'utente e per determinare l'ordine di precedenza in base all'orario di prenotazione. In genere le prenotazioni vengono eseguite telefonicamente e mezzo mail al suddetto indirizzo.

3. Prelievi e consegna campioni biologici

Tempo medio di attesa per accettazione prestazione: 10 minuti
Tempo medio di attesa per prelievo: 10 minuti
I prelievi vengono effettuati giornalmente, dal lunedì al sabato, dalle 7.30 fino alle 10.30.

4. Conservazione dei campioni

I campioni vengono conservati, dopo aver effettuato le analisi, per un minimo di una settimana successiva al prelievo. Questo consente la richiesta di test addizionali o, se necessario, la ripetizione dei test senza ulteriore prelievo.

5. Rapida refertazione

I risultati vengono forniti appena i test sono stati completati nel pieno rispetto della legge 675/96 sulla Privacy.
Per la maggior parte dei test ciò avviene entro le 12 ore dal prelievo.
La conferma di risultati iniziali può essere ritardata nel caso di anticorpi HIV o markers epatite per consentire l'esecuzione del test di conferma.
I referti vengono consegnati direttamente al paziente negli orari di ritiro.
Per l'invio al medico curante, il servizio telefonico, via fax e/o telematico deve essere preventivamente autorizzato e richiesto dal paziente.
Il personale laureato è inoltre a disposizione dei pazienti per qualsiasi chiarimento sulla refertazione.

6. Ripetizione dei dosaggi

Tutti i valori critici del paziente e le concentrazioni largamente al di sotto o al di sopra dei valori normali vengono immediatamente ripetute. La ripetizione dei dosaggi viene anche effettuata, senza costi aggiuntivi, nel caso in cui il Medico curante abbia dei dubbi sulla validità del dosaggio.

7. Prelievi a domicilio

Per accedere al servizio è necessaria la prenotazione telefonica.
Il prelievo domiciliare è effettuato da personale qualificato dalle 7.00 alle 9.00.
Il prelievo a domicilio è a pagamento.

 

Preparazione dei campioni

1. Sangue "in toto"

Il sangue in toto va raccolto seguendo le istruzioni date per ogni tipo di dosaggio. Il sangue in toto non deve mai essere conservato in freezer per non determinare una lisi delle cellule ematiche. Una volta prelevato il sangue, la provetta deve rimanere a temperatura ambiente od in termostato per 15/30 minuti per permettere al sangue di coagularsi. Il campione deve essere poi centrifugato a 2500 rpm per 10/15 minuti. Il siero deve essere trasferito in una provetta di plastica opportunamente identificatai.

2. Plasma

Quando viene richiesto per un dosaggio il plasma, il sangue deve essere raccolto in una provetta che contenga uno specifico anticoagulante (EDTA, eparina, sodio citrato). La provetta va capovolta alcune volte per assicurare che il sangue si misceli bene con l'anticoagulante con conseguente separazione tra plasma e parte corpuscolata. Quando il sangue è ben miscelato il contenitore deve essere centrifugato ed il plasma deve essere trasferito in una provetta di plastica. Questa provetta deve essere targhettata con il nome e cognome del paziente ed il codice analisi.

3. Tamponi con terreno di trasporto e liquidi organici per esami colturali

I tamponi dovranno essere eseguiti seguendo le norme indicate per le singole analisi. I liquidi organici prelevati in contenitore sterile dovranno essere conservati a +4°C e seminati con sollecitudine nei relativi terreni di coltura.

4. Liquido seminale

Il liquido seminale è raccolto per masturbazione seguendo attentamente le istruzioni di raccolta. Il liquido deve essere consegnato entro un'ora dalla raccolta.

 

Situazioni in grado di influenzare i valori

1. Glicemia

La non veloce separazione attraverso centrifugazione e la conservazione a temperatura ambiente altera marcatamente i risultati del test.
La conservazione del siero o plasma deve essere effettuata a 2-8°C per 24 ore. Per un periodo maggiore a -20°C.

2. Gravidanza

Considerare l'emodiluizione.
Durante questo periodo si verifica un incremento della fosfatasi alcalina ed una diminuzione dell'azotemia.
Possono essere inoltre incrementati cortisolo, alfa1antitripsina, amilasi, colesterolo e trigliceridi.
Fisiologico l'incremento tendenziale dei livelli di tiroxina totale.

3. Esercizio fisico

Gli atleti usualmente presentano una modica elevazione dell'azotemia e della latticodeidrogenasi. Dopo esercizio fisico è fisiologica un'elevazione della creatinfosfochinasi (totale ed isoenzimi muscolari), della creatinina, del potassio, dell'acido urico, della conta dei globuli bianchi, dell'aptoglobulina, della transferrina, di alcuni ormoni (ACTH, beta-endorfina, PRL, GH, renina, aldosterone, ormone natriuretico atriale, cortisolo). L'esercizio fisico infine incrementa i valori di colesterolo HDL, acido lattico ed aldolasi.

4. Postura

La postura durante il prelievo può variare il range di normalità di un certo numero di prove, come ad esempio le proteine totali, l'albumina, il calcio, l'emoglobina ed il valore ematocrito, l'attività reninica plasmatica, le catecolamine urinarie.
I livelli di queste sostanze sono più elevati in posizione eretta (ortostatismo) rispetto alla posizione sdraiata (clinostatica).
In posizione sdraiata il fluido interstiziale entra nel compartimento vascolare, causando emodiluizione.
In posizione eretta aumenta la pressione venosa nella parte inferiore del corpo, aumenta la pressione capillare, ed il plasma è ultrafiltrato nello spazio interstiziale, con differente rapporto tra cellule, proteine e componente fluida che si modifica per il non facile passaggio delle prime attraverso l'endotelio capillare. Questa considerazione va fatta pensando alle sostanze in circolo legate alle proteine.

5. Peso corporeo

I valori di riferimento possono subire delle differenze interpretative in caso di soggetti con alterazioni del peso corporeo. Un incremento dei risultati clinici per i seguenti analiti: acido urico, glucosio, colesterolo, in entrambi i sessi, possono essere relazionati ad un aumento del peso corporeo. I maschi, non le femmine, presentano questa correlazione positiva anche per creatinina, proteine, emoglobina e transaminasi. Alterazioni legate al peso corporeo si riscontrano anche per la fosfatasi ed il calcio.

6. Alimentazione

Gli esami di laboratorio vengono eseguiti preferibilmente a digiuno.
In particolare richiedono digiuno la valutazione di glucosio, profilo lipidico, ferro, capacità legante del ferro, acido folico, vitamina B12 , insulina, acidi biliari e gastrina, tests biochimici, anticorpi per virus.
Attenzione però al digiuno prolungato ( oltre le 24h ) che causa un incremento dei livelli di bilirubina ed una diminuzione del glucosio e delle proteine.
Il sangue prelevato dopo un pasto presenta elevato potassio e basso fosforo ed elevati trigliceridi. Il siero chiloso impedisce l'esecuzione dei principali tests di biochimica e sierologia.
Una dieta ad alto contenuto proteico eleva azotemia, creatininemia, ammoniemia ed urati.
La caffeina e la teofillina elevano le catecolamine.

7. Farmaci

I farmaci possono modificare i valori riferiti di normalità.
Ad esempio i contraccettivi orali incrementano il T4 totale . Inoltre incrementano alfa 1 antitripsina, ferro, trigliceridi, transaminasi, deprimono l'albumina ed influenzano oltre 100 determinazioni di laboratorio.

8. Alcoolici

Gli alcoolici causano immediato incremento di acido urico, lattato, acetone, ed interferiscono sui valori di gamma-GT, transaminasi, fosfatasi alcalina, bilirubina e folati.

9. Emolisi

L'emolisi determina un incremento nei valori di latticodeidrogenasi, bilirubina, transaminasi, colecistochinina, potassio, transaminasi, magnesio, fosfatasi acida.
L'emolisi per venopuntura traumatica è associata con il rilascio di tromboplastina ed invalida i risultati dei tests di coagulazione.
Non eseguire in caso di emolisi la determinazione di proteine totali, fosfatasi alcalina, ferro, fosforo, screening anticorpale.

10. Ritmi circadiani

I ritmi circadiani influenzano il range di normalità di molti dosaggi, fra cui cortisolo, GH, fosfatasi acida, aldosterone, transferrina, ferro, creatinina, eosinofili (bassi nel pomeriggio), linfociti (max nella prima mattina), globuli bianchi (max nella prima mattina), urobilinogeno (max escrezione nel pomeriggio), testosterone (liberato per picchi episodici), PTH. Gli ormoni ipofisari nell'adulto in periodo fertile sono liberati in modo pulsatile (ad es. FSH, LH, PRL), o per picchi episodici (ad es.GH).

11. Sangue coagulato e non separato

Questa condizione causa una diminuzione dei livelli di glucosio e fosfatasi alcalina. Inoltre può modificare i dati relativi a ferro, potassio, latticodeidrogenasi e transaminasi glutamico ossalacetica.

12. Prolungata esposizione alla luce

Questa condizione altera in particolare i valori di conta dei globuli bianchi e piastrine, VES e bilirubina.

13. Età

Nei primi mesi di vita si hanno modifiche profonde nei valori normali degli esami. Nell'anziano molti valori di laboratorio tendono a modificarsi. E' facile riscontrare un aumento del colesterolo e dei trigliceridi, della ferritina, del CEA, del PAP, del PSA.

14. Altre variabili

Altre condizioni in grado di modificare il range di normalità sono correlate a differenze nei due sessi, stress, ciclo mestruale, menopausa ed altitudine.





Copyright © 2012 Saluslab S.r.l. Tutti i diritti riservati. Realizzazione sito: Studio Insight

INFORMATIVA: Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.